Una guida alla scelta dell’orologio è necessaria per orientarsi al meglio nel vasto universo degli orologi da uomo e di orologi da donna. In verità, quella tra cronografi maschili e femminili è solo una delle innumerevoli distinzioni che è possibile fare quando parliamo di dispositivi atti a misurare le ore e i minuti. I segnatempo in commercio possono essere delle più svariate tipologie, forme, dimensioni e possono essere realizzati per poter essere utilizzati in vari ambiti. Abbiamo così orologi da polso, da taschino, cardiofrequenzimetri sportivi, cronografi militari, smartwatch, apparecchi subacquei e tanti altri articoli che andiamo subito a conoscere.

L’acquisto di un orologio: necessità, regalo, lusso o investimento?

Per sommi capi l’acquisto di un orologio può essere fatto per necessità personale, per fare un regalo, per concedersi un piccolo lusso o per compiere un investimento. Sicuramente l’orologio è sempre uno strumento molto utile, un’idea regalo intramontabile, un articolo che può anche fungere da prezioso monile e un bene capace di poter fruttare delle entrate future.

Certamente, prima di acquistare un buon orologio bisogna sempre considerare qual è il budget a nostra disposizione e, di conseguenza, scoprire quali sono le marche che potrebbero entrare nel mirino della nostra compera.

Budget

Il range di prezzo degli orologi oscilla da una decina a diverse decine di migliaia di Euro, ma la maggioranza dei cronografi è venduta ad un prezzo compreso tra i 30 e i 2.000 Euro.

Quest’ampia fascia di prezzo include articoli da passeggio, smartwatch, cronografi di charme e anche orologi in oro e in argento, sebbene i dispositivi dorati e argentati possano arrivare a costare anche molto di più di 2.000 Euro.

Di sicuro il budget che abbiamo a disposizione è un fattore capace di assicurare una buona selezione; il mercato degli orologi, infatti, è davvero molto vasto e sapere di poter spendere una determinata cifra ci assicura di poter valutare con più attenzione una ristretta cerchia di soluzioni.

Classificazione per Prezzi:

Orologi Economici

Orologi sotto i 50€
Orologi sotto i 100€

Orologi di budget medio

Orologi sotto i 200€
Orologi sotto i 300€

Orologi di alto costo

Orologi da 500€
Orologi sotto i 1000€

Orologi di Lusso

Orologi sotto i 2000€
Orologi da 3000€
Orologi sopra a 5000€

Marche

Se proviamo a chiedere a un italiano quali sono le principali marche di orologi che si ricorda, con ogni probabilità, ci sentiremo rispondere Casio, Seiko, Citizen, Swatch e Sector. Questi, in effetti, sono i marchi che hanno dominato il mercato italiano negli ultimi decenni del secolo scorso e che ancora oggi continuano ad essere molto acquistati.

Alle marche sopra elencate appartengono gli orologi che ci hanno fatto come regalo per la Prima Comunione, che ci hanno promesso per le promozioni a scuola, che ci hanno donato per il diciottesimo anno di età o che magari noi stessi abbiamo comprato per utilità personale.

Negli ultimi anni il settore degli orologi da polso si è poi arricchito di vari modelli di orologi sportivi, tra i quali primeggiano i cardiofrequenzimetri Garmin e i cronografi Suunto, di orologi militari, tra i quali le marche di riferimento sono Traser, Glycine e Luminox, e di orologi subacquei, che sono realizzati da alcune aziende già citate ma anche da Blackwawk e Timex.

L’elitario comparto degli orologi di lusso comprende marche quali Rolex, IWC, Breitling, Audemars Piguet, Patek Philippe, Cartier e Hublot, la gamma di orologi firmati include modelli Armani, Diesel, Gucci, Swarovski, Liu Jo, Maserati ed Hamilton, mentre tra le marche di orologi storici non possiamo dimenticarci di Omega, Breil, Bulova, Baume & Mercier, Longines,  Lorenz, Tissot e Zenith.

Altri cronografi che meritano la massima considerazione, infine, sono gli orologi Daniel Wellington e gli orologi Michael Kors, due nomi che si distinguono per una ricca offerta di segnatempo acquistabili a ottimi prezzi.

Modelli principali di orologi

Riguardo ai modelli principali di orologi, una prima importantissima distinzione va fatta tra orologio analogico, nel quale ore e minuti sono indicati dalle lancette, e orologio digitale, nel quale le ore e i minuti sono riportati direttamente in numeri.

Riguardo al funzionamento, e quindi al movimento, ci sono quattro tipologie principali di orologi:

  • Orologio meccanico a carica manuale: alla base del movimento di questi orologi c’è una molla. Perché essa possa far funzionare l’orologio è necessario che chi porta il cronografo effettui una ricarica manuale che di solito è giornaliera.
  • Orologio automatico: questi orologi sono simili ai modelli precedenti ma la presenza di un rotore fornisce l’energia per il movimento dell’orologio, senza che sia necessario l’intervento umano.
  • Orologio al quarzo: in questi cronografi l’energia è fornita direttamente da una batteria.
  • Orologio ad energia solare: in questi orologi, infine, l’energia deriva dall’esposizione alla luce del sole.

Riguardo all’utilità e alla destinazione d’uso possono poi esserci orologi da polso o da taschino delle seguenti tipologie:

  • Orologi militari. Le principali caratteristiche degli orologi militari sono movimento automatico, immersione subacqua, GPS, altimetro, termometro e barometro.
  • Orologi sportivi. Detti anche sportwatch, gli orologi sportivi e i cardiofrequenzimetri devono risultare utili per monitorare l’andamento di un allenamento o di una data attività fisica. In virtù di ciò sono dotati di cronometro, contapassi, GPS, conteggio delle calorie consumate, distanza percorsa ecc.
  • Orologi subacquei. Molti orologi militari e sportivi sono anche degli orologi da immersione, ovvero cronografi in grado di resistere alla pressione dell’acqua fino a diverse atmosfere. I migliori diver watch hanno anche GPS, mappe topografiche e rilevatore della frequenza cardiaca al polso.
  • Smartwatch. Questi moderni modelli di orologi, infine, oltre che riportare la data e l’ora, possono anche ricevere SMS, mail ed essere collegati anche ad applicazioni quali Whatsapp e a social network come Facebook.

Design di un orologio: materiale, cinturino e quadrante

Per la definizione del design di un orologio vanno considerati il materiale con cui è realizzato, le forme del cinturino e la tipologia di quadrante.

Per quanto concerne il materiale, gli orologi più economici vengono realizzati in plastica, gli orologi più comuni con materiali resistenti quali l’acciaio, mentre i segnatempo più pregiati consistono di orologi in oro e argento.

Il cinturino cambia molto a seconda del fatto che un orologio sia da donna o da uomo. Molto spesso nei modelli da donna i cinturini assomigliano a dei monili, a dei braccialetti o comunque a degli abbellimenti da polso; nei modelli da uomo, normalmente, la forma del cinturino è sempre più sobria, regolare, canonica e quindi consiste in fasce di pelle o in placche di metallo.

Il quadrante può essere delle forme più disparate; nei modelli più comuni di cronografi il quadrante è normalmente rotondo, quadrato o rettangolare, ma alcuni possono avere anche forme originali e rappresentare quindi cuori, stelle e altre espressioni fantasiose.

Gli accessori per orologi principali sono il cinturino, che in alcuni modelli può essere intercambiabile, e le lancette, che in alcuni modelli sono personalizzabili.